HomeCorporate

Test affidabili e conformi alle norme

La nuova generazione di tester bipolari Weidmüller va oltre le attuali prescrizioni delle recenti direttive. Gli installatori possono contare in ogni situazione sulla massima qualità e sicurezza dei nostri tester.

 
Sempre presente: un tester bipolare voltmetrico non può mancare nella valigia utensili di ogni elettricista. è l'unico strumento di prova che assicura l'assenza di tensione e permette non solo di rispettare le normative VDE e altre linee guida, ma anche la normativa per la prevenzione degli infortuni “Electrical installations and equipment” (GUV-V A3).

Anche se il costo in un tester può risultare impegnativo, diventa irrilevante se si considera come si possa fare affidamento su questo strumento per anni, in ogni situazione. L'aspetto della durata è stato uno dei requisiti fondamentali su cui Weidmüller ha puntato per la sua nuova generazione di tester voltmetrici.

Il risultato è un tester versatile e robusto con un vasto range di misurazione, un design ergonomico e gradevole ed un sacco di utili funzioni accessorie, come ad esempio il buzzer integrato.
Adatti ad ogni situazione

La direttiva aggiornata per i tester voltmetrici bipolari (DIN VDE 0682-401:2011, DIN EN 61243-3:2010) è entrata in vigore il 1 ° maggio 2010. Ha aumentato i requisiti per la sicurezza del tester con un periodo di transizione di tre anni. Weidmüller ha agito tempestivamente, assicurandosi che tutti i suoi tester voltmetrici fossero già conformi alle ultime direttive. Oggi, la maggior parte delle loro caratteristiche vanno ben oltre quelle indicate nei requisiti vigenti.

 Installers benefit from the practical advantages of the voltage testers while installing, maintaining and repairing systems – whatever environment they’re working in
Gli installatori possono avvalersi dei vantaggi pratici offerti dai tester voltmetrici durante le operazioni di installazione, manutenzione e riparazione degli impianti – in qualsiasi ambiente si trovino ad operare

"L'ultima direttiva richiede almeno il grado IP 54, anche se fino ad ora il grado di protezione IP 50 era sufficiente per i tester voltmetrici. Noi siamo andati oltre, offrendo prodotti che sono a tenuta con un grado IP 65 standard. Questo significa una tenuta completa contro la polvere, un grande vantaggio nei cantieri edili ", ha dichiarato Andreas Giese, product manager, spiegando un merito del tester Weidmüller.

La direttiva continua a dividere i circuiti nelle categorie di sovratensione da I a IV. Secondo la vecchia direttiva era sufficiente che i tester voltmetrici bipolari fossero adatti per la categoria II. Oggi l'ultimo standard richiede la categoria III. I tester voltmetrici quindi possono semplicemente essere utilizzati non solo per misure su circuiti elettricamente collegati ad alimentazioni in bassa tensione, ma anche per misure sugli impianti degli edifici.

"A parte che i nostri tester voltmetrici soddisfano completamente questo requisito, essi sono conformi anche alle prescrizioni della categoria IV a 400 V," spiega Giese "Gli installatori non dovranno più preoccuparsi se i nostri tester sono utilizzabili nel loro caso: semplicemente, sono utilizzabili per tutte le categorie di sovratensione."

Piena funzionalità anche a temperature glaciali

I requisiti di temperatura sono cambiati, con la revisione della norma. Dalla vecchia -10 a +55 ° C all'attuale -15 a +45 ° C. La temperatura inferiore è stata abbassata ulteriormente, e presenta elevate esigenze nella prova di rendimento del tester voltmetrico come anche nella resilienza del guscio.

 Zu den Vorteilen der neuen Prüfer zählen die praktische Einhandbedienung, optische und akustische Durchgangsprüfung, Drehfeldanzeige, Frequenzanzeige, Lastzuschaltung sowie ein integrierter Batterieöffner

Pratico funzionamento con una sola mano, test di continuità acustico e visivo, indicatore di sequenza di fase, visualizzazione della frequenza, collegamento del carico ed uno strumento integrato per l'apertura della batteria sono tra i vantaggi presentati dai nuovi tester voltmetrici

Weidmüller ha ampiamente testato con successo i propri prodotti nelle condizioni climatiche più difficili. A -15 °C il guscio non è nemmeno diventato fragile e il tester funziona ancora perfettamente. Tutti i sei nuovi tester dispongono di LED bianchi per illuminare la zona di prova, un ampio display e la possibilità di utilizzare marcatori ad innesto, con un livello di prestazioni ottimale. Allo stesso tempo, Weidmüller si è assicurata che i test di compatibilità elettromagnetica fossero aggiornati. La nuova generazione di tester voltmetrici bipolari è stata sviluppata per garantire una ottimale compatibilità per le persone e per l'ambiente, in un modo certificabile.

Per riassumere tutti i requisiti che Weidmüller ha implementato nei nuovi tester voltmetrici, Giese ha detto: "Abbiamo puntato al massimo in ogni aspetto,

sia per classe di protezione, categoria di tensione, condizioni climatiche e compatibilità elettromagnetica. Siamo in grado di offrire ai nostri clienti dei tester voltmetrici che non solo sono in grado di soddisfare e superare gli standard, ma anche di eccellere per ogni aspetto."

Potrebbe interessarvi anche:

 

Stars in electrical installation: Weidmüller’s voltage testers

Novità: tester bipolari voltmetrici con funzione cicalino integrata

Published in May 2014