Home

REACH

La normativa europea REACH riguarda la registrazione, la valutazione e l'autorizzazione delle sostanze chimiche.

 

Nell'articolo 1 delle disposizioni REACH sono state formulati i seguenti obiettivi:

  • la sicurezza di un elevato livello di protezione per la salute delle persone e per l'ambiente
  • l'incentivazione di metodi di valutazione alternativi per i pericoli derivanti dalle sostanze
  • il miglioramento della concorrenzialità e dell'innovazione

Per rispondere agli obiettivi formulati secondo l'articolo 1 delle disposizioni REACH, all'interno della società Weidmüller sono già state applicate alcune misure nella direzione delle disposizioni REACH. Già oggi e anche per il futuro l'operare scrupolosamente secondo le linee guida ha la massima priorità. REACH è un sistema in continuo sviluppo che può avere successo solo se si è in grado di reagire in modo flessibile e dinamico alle nuove conoscenze o alla nascita di nuovi fabbisogni.

Weidmüller, come società attenta all'ambiente, si assume la responsabilità di dare comunicazione delle disposizioni REACH 1907/2006 all'interno della catena di fornitura e nel flusso complessivo di informazioni aziendali.

L'obbligo di informazione secondo l'articolo 33 del REACH per sostanze contenute nei prodotti vale solo per le sostanze estremamente problematiche (Substances of very high concern – SVHC). Quali sono queste sostanze nel dettaglio, è una decisione che spetta all'Agenzia Europea delle Sostanze Chimche ECHA (cfr. REACH Art. 59). Una prima versione della lista di candidati è visionabile dal 28 Ottobre 2008 sul sito della ECHA.

Non appena i fornitori comunicheranno delle informazioni su sostanze SVHC impiegate nei nostri prodotti e nelle famiglie di prodotto,  Weidmüller pubblicherà una lista dei prodotti interessati.

I link sulla sinistra offrono un approfondimento sul tema REACH.