Ampio spazio per le manovre nel sistema, nessun spazio per le manovre nell'imballaggio

Più differenti sono le dimensioni, più è difficile immagazzinare imballaggi personalizzati. Longpack Standby B.V. ha sviluppato una sofisticata linea di imballaggio specifica per le società che producono prodotti in una varietà di dimensioni lineari. Il software fornito dagli specialisti olandesi Hellebrekers Technieken garantisce la precisione e la flessibilità del sistema, insieme all’u-remote come soluzione I/O remote.

Ampio spazio per le manovre nel sistema, nessun spazio per le manovre nell'imballaggio

Imballaggio personalizzato - Hellebrekers Technieken, Paesi Bassi

Imballaggio personalizzato - Hellebrekers Technieken, Paesi Bassi

"La tendenza della industria degli imballaggi sta andando verso macchine tecnologicamente sofisticate altamente automatizzate. Questo è un modo per soddisfare i requisiti individuali stabiliti dai produttori, che desiderano imballare i propri prodotti nel modo più flessibile e personalizzato possibile, afferma Ferro Koornberg, un ingegnere di Hellebrekers. "In qualità di partner di lunga data di Standby Longpack, supportiamo il suo processo di sviluppo di soluzioni dal punto di vista del software."

Utilizzando il cartone ondulato a ventaglio, il sofisticato sistema di macchine Stand-By Longpack consente di confezionare perfettamente prodotti di varie dimensioni. Un esempio tipico sono le tende alla veneziana, non solo disponibili in dimensioni standard ma anche realizzate su misura in qualsiasi larghezza e lunghezza. Ciascuna scatola di cartone deve essere adattata separatamente a tal fine. Quindi, un meccanismo di punzonatura regolabile modella la parte anteriore della rispettiva confezione in modo tale che possa essere sigillato con o senza adesivo. Infine, una tabella di piegatura automatizzata conterrà il prodotto nel box personalizzato. Ciò significa che non è più necessario immagazzinare un'ampia varietà di spazi vuoti e dimensioni.

Era tempo di una riprogettazione completa

La piattaforma di comando originaria è stata progressivamente ampliata man mano che i requisiti aumentavano. Ad un certo punto era evidente che fosse giunto il momento di una completa riprogettazione. Sebbene tutte le caratteristiche e le funzioni esistenti dovessero essere mantenute, l'obiettivo era quello di disporre di una configurazione più compatta, più efficiente e più facile da usare, che consentisse anche ai non tecnici di utilizzare la macchina in modo affidabile. Hellebrekers ha affrontato con successo questa sfida, avvalendosi del supporto di Weidmüller.

"Per controllare contattori, valvole, motori e dispositivi seriali come la stampante di etichette in modo completamente automatico, tre stazioni u-remote gestiscono il trasferimento di 154 segnali diversi al controllo S7 1515 della CPU ", spiega Marcel Tuit, che ha gestito il progetto da Weidmüller. "I segnali di uscita analogici di un encoder rotante specificano la lunghezza esatta del bianco del cartone ondulato. L'ingresso e l'uscita del segnale particolarmente precisi e con tempismo preciso tramite u-remote consentono di raggiungere un livello di qualità affidabile ed elevato."

Tutto sotto controllo

Per garantire un'installazione compatta e flessibile, gli Hellebrekers hanno scelto di servirsi di moduli u-remote con connettore HD. Con una larghezza di 8 mm, possono ospitare fino a 32 connessioni su una larghezza del modulo di 11,5 mm. Inoltre, la tecnologia plug-and-play garantisce un'installazione e una conversione rapida e, allo stesso tempo, privo di errori. Si tratta di un vantaggio decisivo per Longpack stand-by, poiché le confezionatrici vengono prima di tutto assemblate, testate e quindi rimosse prima della consegna. Questo processo è supportato anche dal server web u-remote integrato, che consente la parametrizzazione anche prima della creazione di un collegamento con il comando.

Per soddisfare tutti i requisiti a livello globale, un aspetto fondamentale per il produttore di macchine olandesi era anche quello di aumentare il livello di sicurezza sia per le persone che per il sistema. In quest'ottica, Hellebrekers ha posizionato i moduli di alimentazione sicura dal sistema u-remote direttamente a monte dei moduli di uscita standard in questione. Ciò significa che è stato molto semplice impostare una soluzione di sicurezza che consentisse lo scambio di messaggi di stato e lo spegnimento sicuro dell'attuatore in situazioni di emergenza, senza la necessità di utilizzare PLC di sicurezza o relè di sicurezza aggiuntivi.

Confezionato e pronto per la spedizione: il modo completamente automatico

Durante la fase successiva di sviluppo, anche il processo di pesatura dei prodotti completamente confezionati prima del loro rilascio nel ciclo logistico deve essere automatizzato. A tale scopo i dati dei moduli di pesatura vengono trasferiti tramite un'interfaccia seriale. Il sistema u-remote supporta questa estensione mediante moduli di comunicazione che integrano dispositivi di comunicazione seriale nell'architettura di automazione esistente con estrema facilità. Anche lo scanner di codici a barre e la stampante possono essere incorporati in questo modo, in modo da poter produrre automaticamente anche etichette con informazioni su peso e dimensioni per la spedizione.

"La nostra decisione di utilizzare u-remote è stata semplice", afferma Koornberg. “La soluzione I/O remote di Weidmüller offre tutte le proprietà positive attualmente disponibili sul mercato combinate in un unico sistema. I benefici sono stati subito evidenti e si sono dimostrati inestimabili per noi."