Metodi di produzione all'avanguardia per una specialità tradizionale

Nelle linee di produzione end-to-end sviluppate da Anselmo per la produzione di pasta, u-remote è un componente essenziale del sistema di automazione distribuito

Metodi di produzione all'avanguardia per una specialità tradizionale

Produzione all'avanguardia di una specialità tradizionale - Anselmo, Italia

Produzione all'avanguardia di una specialità tradizionale - Anselmo, Italia

Farina di grano duro e acqua: questi semplici ingredienti base hanno stimolato la creatività degli chef in tutto il mondo. Forse questo è dovuto in particolare alla varietà di forme che la pasta può assumere. Che si tratti di spaghetti di spessore e lunghezza ideali o di farfalle con il centro pizzicato e le due alette in stile papillon, ogni varietà di pasta presenta delle caratteristiche che la rendono ideale per determinate pietanze.

La ricetta per il successo: ingredienti di alta qualità e una tecnologia all'avanguardia

In qualità di leader globale nella progettazione, costruzione e installazione di macchinari per la produzione di pasta, Anselmo offre soluzioni chiavi in mano, che includono anche imballaggi speciali per la pasta e sistemi di stoccaggio.

"Oltre a materie prime di alta qualità, una buona produzione di pasta dipende soprattutto dall'impiego di una tecnologia all'avanguardia. Per consentire ai nostri clienti di produrre una pasta perfetta, ci impegniamo a garantire processi di produzione moderni e i più alti standard di qualità", dichiara Valter Clerico di Anselmo, descrivendo così gli obiettivi degli esperti italiani nel campo dell'automazione.

Seguendo questa filosofia, l'intera architettura di automazione degli impianti di produzione è stata recentemente riprogettata. A partire dagli ingressi e dalle uscite nel quadro elettrico principale, che una volta era locale, Anselmo punta in futuro su sistemi con una struttura distribuita. I/O remoti distribuiti su tutte le linee di produzione permettono di realizzare impianti ancora più flessibili e di soddisfare i requisiti dei clienti di ogni tipo, conseguendo risultati ottimali.

"Nella scelta di un sistema di I/O remoto adatto alla riprogettazione, Anselmo aveva stabilito tre requisiti chiari: ridurre la quantità di cablaggi, i tempi di installazione e lo spazio necessario" ricorda Francesco Papa di Weidmüller, consulente del produttore italiano. "Il nostro sistema u-remote ci ha consentito di soddisfare con facilità queste aspettative. Dopo aver analizzato la struttura automatizzata insieme, siamo riusciti a sviluppare una soluzione con Anselmo che ci è sembrata convincente fin dall'inizio."

Prestazione d'impianto affidabile in tutte le condizioni

A seconda del tipo d'impianto, nelle linee di produzione di Anselmo vengono utilizzate da 6 a 9 stazioni u-remote. Le elevate prestazioni richieste in termini di comunicazione sono fornite da accoppiatori per bus di campo conformi allo standard PROFINET-IRT e consentono una sincronizzazione rapida e di alta precisione tra gli I/O, il sistema di controllo e le parti mobili dell'impianto. Il bus della stazione u-remote ad alte prestazioni può gestire fino a 256 DI/DO in 20 microsecondi. Il breve tempo di reazione che ne deriva, la rapidità di risposta e la mappatura ad alta precisione delle operazioni nell'impianto garantiscono una perfetta integrazione delle fasi di produzione.

Inoltre, i moduli di alimentazione SIL-3 offrono ulteriori vantaggi, consentendo ad Anselmo di configurare facilmente soluzioni di sicurezza distribuite. Utilizzando un PLC standard e con moduli di stazione a norma, i messaggi di stato possono essere scambiati e gli attuatori si spengono in modo sicuro in caso di emergenza. Una funzionalità complessa è quindi realizzata in modo molto semplice e flessibile.

Soluzioni complete per collegamenti industriali

"Riteniamo u-remote una soluzione altamente innovativa, ideale fin dall'inizio. La struttura compatta e modulare del sistema è ideale per le nostre esigenze in termini di progettazione dell'impianto che, nonostante tutte le possibilità di standardizzazione, comprende sempre anche elementi specifici per il cliente", riferisce Valter Clerico di Anselmo.

"Gli esperti di Weidmüller ci hanno dato ottimi consigli su come impostare, configurare e posizionare al meglio le stazioni di I/O per i vari tipi di impianti che progettiamo. Questo ci permette di concentrare tutta la nostra attenzione sulla configurazione di rete."

Anselmo si affida a Weidmüller non solo per il sistema di I/O remoto, ma anche come partner per le connessioni industriali: offrendo tutto, dalle soluzioni di gruppi di continuità, agli switch altamente flessibili per la comunicazione Ethernet, ai sistemi di protezione contro le sovratensioni o componenti perfettamente abbinati per il cablaggio in armadio e sul campo. Le connessioni create con questa gamma di soluzioni aiutano a ottenere il massimo delle prestazioni dalle linee di produzione Anselmo e a confezionare la pasta perfetta per piatti di tutto il mondo.